CASE STUDY: ASSICURAZIONE RCT PERSONAL TRAINER

Il trentenne ingegnere Felice Masecco, dopo molti anni di inattività a livello sportivo a causa del molto tempo dedicato allo studio, guardandosi allo specchio decide che è ora di fare un po’ di moto e soprattutto di mettere su qualche muscolo.

Così un bel giorno si reca in una palestra nei pressi di casa sua, la “Grozzo Gym”, si iscrive pagando l’abbonamento mensile e l’assicurazione annuale della palestra stessa e conosce Pietro Grozzo, suo coetaneo, gestore della palestra e, d’ora in avanti, suo personal trainer.

Felice Masecco inizia a frequentare la sala pesi della palestra e, grazie alla costanza e all’impegno che ci mette e i consigli e le indicazioni del suo personal trainer Pietro, riesce fin da subito ad intravedere dei buoni risultati sulla sua forma fisica.

Sono passati ormai diversi mesi da quando Felice ha iniziato ad allenarsi ed ora è ormai un assiduo frequentatore della palestra e lui e Pietro sono diventati anche ottimi amici.

Un pomeriggio però, mentre il giovane ingegnere Masecco è nel pieno della sua sessione di allenamento, gli capita una disavventura che purtroppo gli recherà dei disagi a livello fisico e di conseguenza anche a livello lavorativo.

Infatti, mentre Felice si sta preparando per una ripetizione alla panca, Pietro, che lo sta assistendo, sta caricando i pesi sul bilanciere. Involontariamente però uno di questi sfugge alla sua presa e, cercando di riprenderlo, di fatto lo lancia addosso al povero Felice, che tale era solo di nome in quel momento.

Il peso da 20 kg ha urtato il suo ginocchio procurandogli una brutta frattura, constatata poi al pronto soccorso. Pietro gli ha prestato subito aiuto e l’ha appunto accompagnato in ospedale per gli accertamenti del caso, tuttavia il suo è stato un errore che gli costerà caro.

Felice, a causa di questo brutto infortunio, è stato costretto a rimanere a casa dal lavoro e ciò ha comportato per lui delle difficoltà a livello economico essendo un libero professionista, non avendo cioè le garanzie di un contratto di lavoro dipendente. Se a ciò aggiungiamo le visite specialistiche, le medicine e la fisioterapia, il conto lievita parecchio, senza contare i disagi cagionati dall’ingessatura e dall’utilizzo di stampelle per potersi muovere in casa e fuori.

Come sappiamo lui era assicurato presso la palestra “Grozzo Gym”, e ciò gli ha già garantito un adeguato risarcimento da parte dell’assicurazione a cui Pietro Grozzo si era affidato. Tuttavia, sotto consiglio del suo avvocato, decide di richiedere un indennizzo anche direttamente al suo personal trainer Pietro Grozzo, nonostante l’amicizia che era nata tra loro, poiché ritiene che per tale danno la colpa sia sua, tenendo inoltre conto del fatto che la frattura gli ha provocato dei problemi alla corretta deambulazione, di fatto cioè causandogli un’invalidità permanente.

La faccenda allora passa a vie legali e Felice vince la causa, obbligando Pietro a risarcirgli quanto stabilito. La palla però ora passa al personal trainer, che dovrà necessariamente rifondere i danni di tasca propria poiché, convinto di non ritrovarsi mai in situazioni del genere, non aveva mai pensato di stipulare una polizza di Responsabilità Civile Terzi per Istruttori e Personal Trainer, che in questo caso avrebbe coperto il rimborso dovuto a Felice Masecco.

MAGGIORI DETTAGLI SULLA POLIZZA ISTRUTTORI
CONTATTACI PER QUALSIASI INFORMAZIONE
2018-06-08T11:09:24+00:00 8 giugno, 2018|